La chiesa

La progettazione architettonica della Chiesa Metodista di Savona è dovuta alla maestria dell’ architetto Carlo Aymonino, professore ordinario di Composizione Architettonica all’Università La Sapienza di Roma dal 1980 fino al 1993; e dal 1974 al 1979 Rettore dell’Istituto Universitario di Architettura di Venezia.

loghiGli interni, decorati con un motivo di ceramiche in cui si alternano con movimento ondivago, pieni e vuoti, sono stati realizzati dallo scultore ceramista Nino Caruso, artista di fama internazionale.

Il nostro simbolo contiene delle alcuni segni di riconoscimento cristiani estremamente noti e diffusi (l’alfa ed omega ed il cristogramma, chi e ro di Cristos, anche se ridotto al punto che la chi è contenuta nella croce….). Lo potete vedere nella galleria fotografica comparire sulla base del Tavolo della S.Cena Mentre la specificità metodista sta proprio nel motto “il mondo è la mia parrocchia”, che è un famosissimo motto di John Wesley, fondatore del Metodismo, che intende sottolineare il carattere essenzialmente missionario della Chiesa e di una dimensione di fede che si esprime anche attraverso un forte impegno per la giustizia sociale ed i diritti degli ultimi (il metodismo non a caso ha fornito un forte contributo ad importanti battaglie civili, come quella per l’abolizione della schiavitù e quelle per la difesa dei diritti e della dignità dei lavoratori).